La decisione su come decorare il vostro salone di ricevimento di nozze dipenderà da che tipo di matrimonio si desidera, qual è il vostro budget per la decorazione e la forma della sala di ricevimento.

L’addobbo potrebbe essere in linea con le composizioni già scelti per la chiesa ma non è un’obbligazione.  In genere per decorare la location si debbono tenere conto d’alcuni aspetti come:

  • Lo stile della sala
  • Eventuali restrizioni della location
  • Dimensioni dei tavoli
  • Allestimento dei tavoli
  • Zone scenografiche
Aiuta tanto fare un disegno della sala con i punti dove si possono collocare gli addobbi (guardare immagine esempio). Si deve considerare la cerimonia nel suo insieme e coordinare il colore e il genere dei fiori con l’atmosfera e/o il tema della festa.
È consigliabile una struttura (villa, castello, masseria, albergo) che offra la doppia  alternativa: all’aperto e al chiuso (bisogna sempre pensare al piano B in caso di pioggia)  cosi se conterà con due o tre ambienti per differenziare i momenti della festa, ad esempio il giardino per l’aperitivo, il salone per il pranzo e un angolo spettacolare per il taglio della wedding cake.
È importante decorare l’ingresso, è possibile aggiungere statue o vasi di grandi dimensioni. Negli spazi vuoti collocare un tavolo per il libro degli ospiti o cesti di fiori, si devono evitare le composizioni nelle uscite/entrate del personale del catering/ristorante.
Per l’allestimento, via libera a tovaglie importanti in tonalità abbinata al tema.  Le composizioni sui tavoli non dovrebbero ostacolare la conversazione e la vista tra gli ospiti, e da un’altra parte, se avete un budget limitato e non volete spendere molto sui fiori, è possibile utilizzare i centri di vetro con candele galleggianti, si possono anche collocare versioni in miniatura della torta nuziale come centrotavola.
Il tavolo del buffet o degli aperitivi può mostrare un addobbo importante e vistoso.  Per quanto riguarda alla wedding cake, decorare la tavola della torta con luci colorate ai piedi del tavolo per illuminare l’intero ripiano.
Anche l’illuminazione va curata al dettaglio, accanto alla luce naturale, che deve filtrare il più possibile da finestre, lucernai e vetrate, è indispensabile avere una corretta distribuzione di quell’artificiale, verifica, perciò, come sono dislocati i vari punti luce nella sala cercando sempre di creare un ambiente gradevole e accogliente.