La partecipazione e l’invito

La partecipazione permette al destinatario di prendere parte alla cerimonia; per presenziare al pranzo di nozze occorre ricevere l’invito.

Il biglietto d’invito va allegato alla partecipazione, stampato sulla stessa carta e scritto con gli stessi caratteri e con lo stesso colore, ma di dimensioni più piccole rispetto alle partecipazioni.

Il colore del cartoncino può essere bianco o avorio.

I caratteri utilizzati devono essere stampati con inchiostro grigio oppure con un inchiostro giallo oro.

Le buste possono essere stampate con lo stesso carattere e colore usato per la partecipazione e l’invito oppure scritte a mano con inchiostro stilografico.

Le formule

La formula classica della partecipazione è questa: “….(nome sposa) e …. (nome sposo) annunciano il loro matrimonio …(Luogo e nome Parrocchia) ….(data e ora della cerimonia) ….(in fondo si mettono gli indirizzi attuali della sposa e dello sposo)”

La formula classica dell’invito è questa: “Gli sposi saranno lieti di salutare parenti e amici dopo la cerimonia al Ristorante … (nome Ristorante) … (in fondo sulla sinistra si mette l’indirizzo del Ristorante) … (in fondo sulla destra comparirà la scritta s.p.r. (si prega rispondere), così chi riceve l’invito dovrà avere la cortesia di comunicare la sua partecipazione o no alle nozze, ed eventualmente si può scrivere il numero di telefono della sposa o dello sposo in maniera da poterli chiamare direttamente per confermare la presenza)

A chi inviarli

Le partecipazioni  vanno inviate a tutti i parenti, gli amici, i colleghi e a coloro dai quali si è ricevuta a suo tempo la partecipazione.

Gli inviti vanno inviati ai parenti più stretti, agli amici più intimi, ai colleghi più cari e a coloro dai quali a suo tempo si è ricevuto l’invito.

Quando spedirle

E’ bene non aspettare troppo tempo e spedire partecipazioni e inviti con un certo anticipo: almeno 20 – 30 giorni prima della cerimonia.

Come rispondere

Chi riceve la sola partecipazione risponderà con un biglietto o un telegramma d’auguri entro 4-5 giorni dal matrimonio.

Chi riceve anche l’invito deve rispondere tempestivamente con un biglietto o per telefono comunicando la propria presenza o meno.

I bigliettini di ringraziamento

Entro un mese dal matrimonio occorre ringraziare per iscritto tutte le persone che hanno inviato un regalo o che hanno inviato  un biglietto o un telegramma di auguri, nel caso di regalo collettivo si dovranno ringraziare le persone singolarmente.

I bigliettini di ringraziamento devono essere firmati a penna, come a penna devono essere scritte le rispettive buste.